InnoWiki

InnoWiki

In questa sezione c’è la “nostra” banca dati delle conoscenze “(Knowledge repository”). Ho scritto “nostra” perché vorrei che fosse costruita insieme con una modalità oggi nota e diffusa, quella di Wikipedia. Cliccate InnoWiki ed entrate nel mondo delle conoscenze condivise perché costruite insieme.

Per intenderci sul “che cosa” possiamo fare insieme vi presento una brevissima riflessione sulla generazione di idee e sulla donatività; segue, su questa pagina, un esempio di “conoscenza”.

Aforisma di George Bernard Shaw

Possiamo donare anche le conoscenze e come possiamo farlo ?

Donatività, un nuovo valore nel mondo digitale

     Benvenuti nella enciclopedia esperienziale dell’open innovation !                              Questo spazio è dedicato a tutti coloro che vorranno collaborare in modalità open per costruire e condividere conoscenze o               anche solo per accedere a conoscenze.                                             In questa sezione potrete trovare, in un format wiki,  documenti che permettono di acquisire e approfondire conoscenze nel dominio della Innovazione “aperta”.  Ogni conoscenza sarà riconoscibile da un titolo breve come: lead user, open innovation, gestione progetti. Esploreremo la via italiana alla innovazione “aperta”.

Ogni conoscenza verrà organizzata in questi capitoli:

  • Il concept
  • I documenti fondamentali
  • Casi
  • Metodologie
  • Come passare dalla conoscenza all’azione

Se la conoscenza fosse in una fase di creazione o di forte sviluppo allora saranno dati un breve incipit ed i documenti di base.

Da dove arrivano queste conoscenze ? Le fonti saranno l’esperienza nazionale ed internazionale di Fare Impresa, dei suoi stakeholder e Partner e del social network di Innovitaly, ove verranno lanciati gruppi di lavoro su tematiche di frontiera e dove sarà possibile far progredire la conoscenza.

Che cosa non è questa sezione ? Non è un archivio di documenti senza un filo conduttore.  Non è un elenco di fonti o di autori o di guru. Non è una bibliografia o una sitografia.

Sarà privilegiato un approccio di integrazione ed olistico.

Un esempio del Format è “lead user”.

Lead user

Lead user-Concept

         Gli utilizzatori con una impellente necessità di nuove funzionalità e che siano utenti di “frontiera” riescono a identificare nuovi prodotti con potenziali di mercato sino a 8 volte maggiori rispetto a ricerche di marketing tradizionali.

Eric von Hippel, professore al MIT, li chiama Lead user, utenti leader. Nelle sue ricerche emergono questi due fatti:

  1. Molti prodotti in commercio sono ideati e prototipati dagli utilizzatori e non dai produttori
  2. Lo sviluppo è spinto da esigenze che non possono essere soddisfatte dai prodotti commercializzati, tanto che i Lead user sono forzati a sviluppare le soluzioni e le innovazioni

Lead user-Documenti fondamentali

Il documento fondamentale che ha avviato il processo di ri-conoscimento del Lead User è Democratizing Innovation  di Eric Von Hippel. In questo documento viene analizzato il fenomeno dei Lead user innovatori in molti settori economici per dimostrare l’impatto dei Lead user nel processo di innovazione di prodotti e processi.

Lead user-Casi

Un caso di grande impatto è Lego. I fatti accadono nel 2004 quando l’azienda decide di coinvolgere utilizzatori particolarmente capaci e motivati nella riprogettazione della linea “robot”. Nasce Mindstorm, una linea di grande successo.

Lead user-Metodologie

Le aziende possono includere i Lead user nei propri processi di innovazione.

Gli strumenti più appropriati per coltivare questi talenti, riconoscerli, attrarli in progetti aziendali sono quelli digitali: web, social network, blog. Possono anche utilizzare strumenti più tradizionali, nel mondo fisico, come i Focus Group.

L’azienda ha una funzione Ricerca e Sviluppo focalizzata sulla innovazione tecnologica e funzioni che si occupano di Marketing e Pianificazione Prodotto: per includere i Lead User queste funzioni devono adottare un approccio Open Innovation, cioè aprirsi al mondo.

Lead user-dalla conoscenza all’azione

Con le esperienze fatte nel mondo si sono imparate o messe a punto  tre nuove competenze:

  • Vision strategica di inclusione nel design e progettazione dei prodotti degli Utilizzatori
  • Creatività nella scelta del format di reclutamento e selezione dei Lead user
  • Collaborazione tra professionisti interni ed autodidatti esterni quali sono gli utilizzatori

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>