Innovazione sociale: le nuove parole che la fanno crescere

Ebbene sì, l'innovazione sociale ha generato nuove parole, e nuove parole hanno dato forza e corpo all'innovazione sociale. 

Il linguaggio è alla base della rivoluzione culturale individuale e  dei salti di qualità nella vita sociale.    

Carlo Infante, qui, ci rivela le sue analisi e le sue scoperte: le nuove parole. Ne ho scelte tre che mi appaiono come quelle che oggi stiano "muovendo" il mondo:

  • resilienza, ecosistema resiliente: è la capacità di ristrutturar se stessi (ossia agire sulle proprie convinzioni) e ristrutturare il sistema intorno a noi per affrontare la "transizione", il grande cambiamento. Un esempio è l'attuale fase storica delle economie mondiali che stanno riorientandosi verso un modello sostenibile, come frugalità, ri-uso, uso di energie rinnovabili: si può dire che c'è resilienza in un Paese se  cambiano le politiche industriali, le politiche sociali, se si fanno grandi investimenti per ristrutturare l'industria, se si investe nella Istruzione per orientare la società verso un modello sostenibile. Proprio quello che non sta avvenendo in Italia, da parte della classe politica mentre sta succedendo alla base, tra la gente, che sta adattandosi con modelli nuovi, a volte innovativi.
  • performing media, che tradotto diventa: avvicinare l’idea di azione alla comunicazione. Comunicare senza agire sta diventando poco interessante perchè oggi abbiamo l'esigenza urgentissima di produrre il cambiamento, specie nello spazio pubblico, in quello del "bene comune". 
  • intelligenza connettiva: è l’interscambio serrato, non solo d’informazioni ma di pratiche, tra molte persone che imparano l'un l'altra. Il mondo digitale è l'infrastruttura che facilità l'espressione di questa nuova forma di intelligenza che è "collettiva" perchè nasce in un gruppo. C'è quindi una innovazione di processo rilevante che  ri-disegnerà l’assetto della governance territoriale, riconoscendo alle  comunità dei residenti la propria autodeterminazione.  

Il coraggio di innovare, si può….

Abbiamo progettato insieme a NineSigma e SCOA, School of Coaching, un workshop intitolato "Il coraggio di innovare" per diffondere un nuovo approccio strategico all'innovazione, che è Open Innovation e per far vivere una giornata esperienziale che renderà visibile la forza del coaching per avviare la trasformazione in azienda. L'appuntamento è per il 23 Novembre, a Milano, inizio ore 9:00.

Abbiamo anche pensato di utilizzare lo strumento digitale tanto che possiamo scrivere ….

il workshop è già iniziato…nel mondo digitale

Infatti potete già dal primo di Ottobre:
  • leggere una "rassegna stampa" internazionale focalizzata su Open innovation
  • guardare i video clip più interessanti su Open Innovation
  • raggiungerci su Facebook
  • discutere con noi sui temi OI & Coaching attraverso il blog di Innovitaly
  • partecipare alla nostra survey sulla innovazione, come la vedono e la vivono i Top manager italiani italiana 
  • partecipare da subito alla discussione sulla via italiana all'innovazione su twitter semplicemente digitando #oitaly sul vostro twitter
  • registrarvi subito sulla prima piattaforma collaborativa per innovatori NineSights che ha copertura mondiale

Il workshop è a numero chiuso ed è rivolto a:

  •  Leader di aziende che fanno dell’innovazione il motore del proprio sviluppo
  • Manager e imprenditori che intendono accelerare e potenziare i processi di innovazione
  • Coloro che sono interessati a sperimentare strumenti per l’innovazione
Che cosa offriamo ?
  • Presentazione di esperienze di successo
  •  Analisi dei risultati della Survey “Il Coraggio di Innovare”
  • Conoscenza dei principi e della metodologia Innov-Action
  • Organizational Conversation con esperti sul tema
  • Esperienza diretta di tecniche di coaching finalizzate all’innovazione
  • Ecosistema Digitale a supporto dello scambio Prima-Durante-Dopo

Chi partecipa come speaker e discussant ?

Dick van Beelen – AkzoNobel

Lucia Chierchia – Electrolux

Katja Van der Wal  Philips

Alberto Camuri  SCOA

Massimo Gentili – Fondazione Bruno Kessler

Anna Grandori – Università Bocconi

Flavia Marzano  Stati generali dell'Innovazione

Nicola Rossi – General Electric Healthcare

Enrico Sassoon  Harvard Business Review Italia

Rick Wielens – NineSigma

Qui trovate l' Agenda del workshop 

Qui trovate la pagina per registrarvi

Qui l'evento pubblicato su Linkedin