Giorgio Gaber: “C’è solo la strada su cui puoi contare” come metafora per la collaborazione

 

Carlo Mochi Sismondi scrive su Forum PA, oggi 24 gennaio 2013, una sintesi straordinaria di un possibile futuro per il nostro Paese, fondandolo sulla forza creativa di un atto volontario coraggioso: "uscire dal nostro perimetro" (di azienda, di ricercatore, di pubblica amministrazione…) per coinvolgere gli altri, per farli partecipare, per collaborare. Per me che frequento le buone pratiche dell'open innovation vedo, attraverso le sue parole, la "open collaboration", la rete, il passaggio dal contributo individuale a quello della "folla" (il crowd). 

La metafora che ci offre Carlo viene da Giorgio Gaber, dalla sua canzone "C'è solo la strada su cui puoi contare" ***  

E' una meravigliosa  e potentissima sintesi quella che ci offre Carlo Mochi. Trovate l'articolo su Forum PA in questa pagina.

ll messaggio di Carlo dà speranza, offre una via per cambiare, per ristrutturare le nostre vecchie convinzioni basate sulla forza del singolo individuo e rifondarle sulla "inclusione" degli altri, di tanti singoli…E la differenza è che questi tanti singoli possono collaborare.Mai più soli se vogliamo salvarci.

*** la strofa – metafora è questa:

" C'è solo la strada su cui puoi contare

la strada è l'unica salvezza

c'è solo la voglia e il bisogno di

uscire

di esporsi nella strada, nella piazza

perché il giudizio universale

non passa per le case

e gli angeli non danno appuntamenti

e anche nelle case più spaziose

non c'è spazio per verifiche e confronti

"

Un pensiero su “Giorgio Gaber: “C’è solo la strada su cui puoi contare” come metafora per la collaborazione

  1.  

    Non c'e crescita senza rinnovare le concezioni culturali ormai obsolete dello sviluppo industriale, limitate da concetti meccanici della scienza e del progresso lineare della societa. Per crescere è necessaria una profonda mutazione cognitiva e comportamentale capace di catalizzare lo sviluppo di nuovi modelli "quantistici" di pensiero in grado di reinterpretare le conoscenze sulle future prospettive di vita sociale ambientale della "living Economy" Paolo Manzelli .

     

    LIVING ECONOMY VEDI: https://dabpensiero.wordpress.com/2015/09/13/strategie-di-cambiamento-culturale-e-scientifico-per-favorire-la-crescita-della-living-economy-2/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.